Comunità Terra di Mezzo SRP2.2

/Comunità Terra di Mezzo SRP2.2

Comunità Terra di Mezzo SRP2.2


Posti letto disponibili: 10


“Terra di Mezzo”

PRESENTAZIONE
La struttura, costituita da un unico nucleo abitativo per un totale di 10 posti letto contigua alla Comunità Du Parc, è in grado di garantire un sostegno psico-socio-educativo nelle 24 ore, flessibile, personalizzabile e pertanto fruibile anche da pazienti appena divezzati dal trattamento comunitario e bisognosi ancora di assistenza specifica. Operano nella struttura psichiatri, psicologi, psicoterapeuti, infermieri professionali, educatori, personale socio-assistenziale e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

ACCESSO E UTENZA
L’inserimento dei pazienti avviene generalmente su proposta dal Dipartimento di Salute Mentale e/o in sinergia con altre istituzioni. Il progetto di riabilitazione è rivolto a persone con patologia mentale, anche in caso di vincoli giudiziari (per esempio autori di reato con provvedimenti di pericolosità sociale e libertà vigilata). Le patologie sono così classificabili secondo le attuali modalità scientifiche (DSM 5 dell’American Psychiatric Association e ICD-10 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità) e definibili:
- disturbi dello spettro della schizofrenia e altri disturbi psicotici
- disturbi depressivi
- disturbi bipolare e disturbi correlati
- disturbi d’ansia
- disturbi ossessivo-compulsivi e disturbi correlati
- disturbi correlati a eventi traumatici e stressanti
- disturbi dissociativii
- disturbi della personalità
- disabilità intellettive lieve o moderata
- comorbidità con disturbi della nutrizione e dell’alimentazione
- comorbidità con disturbi correlati a sostanze e disturbi da addiction


ATTIVITÀ E SPECIFICITÀ
La vicinanza con la Comunità Du Parc e il continuo confronto tra le due équipe di lavoro permettono di utilizzare risorse maggiormente intensive e trasversalmente fruibili (quali per esempio gruppi tematici specifici già attivi in ambito comunitario), determinando una vocazione mirata a facilitare il passaggio da un ambito di elevata intensità assistenziale e terapeutica verso una maggiore autonomizzazione individuale con, eventualmente associati, elevati confini protettivi e tutelanti. La riabilitazione psico-socio-educativa si svolge attraverso attività di carattere risocializzante oltre che attraverso training di gestione delle abilità di cucina e degli spazi abitativi.

PROGETTO RIABILITATIVO
La struttura offre un intervento riabilitativo e assistenziale volto alla riacquisizione di specifiche autonomie nella quotidianità, valorizzando dunque le risorse psicologiche e le capacità pratiche necessarie all’interno di un contesto residenziale da “piccolo gruppo”. In sintesi, previa definizione di un progetto terapeutico riabilitativo personalizzato (PTRP), il gruppo di lavoro opera nell’ottica di una maggiore responsabilizzazione individuale attraverso la strutturazione di attività occupazionali specifiche:
- Cura degli spazi personali e comuni con partecipazione attiva alla vita quotidiana (pasti, approvvigionamento, ecc.);
- Attività di socializzazione/ri-socializzazione ed inserimento sociale (per esempio uscite di gruppo domenicali);
- Attività ludico-riabilitative e Laboratori esperienziali di gruppo (Montagnaterapia, Training di Teatro, Psicomotricità, Arteterapia, Ortoterapia, RefuseLab);
- Gruppi riabilitativi ad intervento psicologico e/o psicoeducazionale (Mindfulness, Disegno, Ascolto Emotivo, Social Skills Training);
- Istituzione di Percorsi di Attivazione Sociale Sostenibili (P.A.S.S.) sul territorio, volti a stimolare l’inserimento paralavorativo e lavorativo.
A tutto ciò si affianca la parte più generale di intervento riabilitativo che prevede il monitoraggio psichiatrico, il servizio infermieristico, l’interfaccia con la medicina territoriale e gli eventuali trattamenti psicoterapeutici con differenti approcci cognitivo-comportamentale e di mindfulness e psicodinamico, in base alle caratteristiche e alle necessità della persona.



INFORMAZIONI SUI SERVIZI NELLA QUOTIDIANITA’
• Pasti:
I pasti sono preparati in sinergia da operatori ed utenti seguendo i criteri di un’alimentazione sana ed equilibrata. Settimanalmente gli ospiti supportati dall’operatore redigono il menù con la scelta delle pietanze da preparare per i pasti giornalieri (momento di confronto ed incremento di educazione alimentare) e si occupano dell’approvvigionamento settimanale dei cibi nei supermercati di zona (momento risocializzante e di acquisizione o riacquisizione di abilità quotidiane).
• Lavanderia:
La Struttura è provvista di un locale lavanderia, utilizzato per il lavaggio degli indumenti degli ospiti. Il servizio è regolato da una turnazione giornaliera strutturata in base alle esigenze dell’ospite. Il paziente con l’aiuto dell’operatore in turno potrà effettuare lavaggio , asciugatura e stiratura dei propri indumenti. Per quanto riguarda la biancheria da letto, le lenzuola vengono fornite settimanalmente da una ditta sterna.
• Stanze:
La Struttura dispone di stanze singole e doppie. Ogni stanza, dotata di bagno privato ed arredata con cura e semplicità, è in buona parte personalizzabile con oggetti propri.

COME RAGGIUNGERE LA STRUTTURA
La struttura si trova Torre Pellice (TO) in Viale Dante 58, nelle immediate vicinanze di Pinerolo, a circa 50 Km da Torino. Torre Pellice è facilmente raggiungibile in autobus e in auto, immettendosi, da Torino Sud nella Autostrada Torino-Pinerolo in direzione Pinerolo- Sestriere e proseguendo sulla Sp161/Via Val Pellice, all’uscita di Pinerolo.




COORDINATORE DEL SERVIZIO
Jessica Orticola
jessica.orticola@progettoduparc.it

MEDICO RESPONSABILE
Stefano Garbolino
stefano.garbolino@progettoduparc.it

RESPONSABILE GENERALE DEI SERVIZI
Lucio Falcinelli
lucio.falcinelli@progettoduparc.it


Indirizzo: Viale Dante 58 10066 Torre Pellice (TO)
Telefono: Tel. 0121.91367 - Fax 0121.950070 - Mob 3402321806
Email: info@progettoduparc.it
http://www.progettoduparc.it